giovedì 12 aprile 2012

Giornata piena. Parola del giorno "Press Day"!

Sveglia alle 9.00, mi giro e mi rigiro. Ho dormito massimo cinque ore, chiudo gli occhi.
Suona la sveglia, un'altra volta. Sono le 9.30 e questo vuol dire che SONO IN RITARDO.
Direzione bagno, sistemazione veloce, faccio tre cose assieme; spruzzo, spazzolo e spalmo.
Vorrei avere cento mani, ma non è così, le lancette corrono veloci ed io corro in camera. Mi vesto e sistemo il trucco.
Sally è giù che scalpita, io devo ancora sistemare le ultime cose, controllo che in borsa ci sia tutto, so già che c'è molto più del necessario, ma, mancano le chiavi... e non ho idea di dove possa essere finito il maglione, ieri mi sembrava sopra la pila di vestiti, ma deve esser fuggito via mentre dormivo.

Giacca, sciarpa e succo. Scendo le scale di corsa e mi ritrovo in cortile con Sally che si lamenta, i miei tre minuti di ritardo sono diventati venti!
Prima tappa, Ittierre, dove vediamo la presentazione delle nuove collezioni invernali di alcuni brand. La mattinata vola mentre passiamo da un mondo all'altro; lo stile pop di Fiorucci, l'atmosfera sognante di ERMANNO by Ermanno Scervino, lo strano romanticismo di Galliano, il gusto classico di Gf Ferré ed altri marchi di cui scriverò prossimamente...
Prima tappa lunghissima, ci fermiamo nell'area bar per gustare un po' di ananas e sederci un attimo. Uno sguardo all'orologio, scattiamo fuori, sono le 11.20 ed abbiamo tante cose da fare.
Seconda tappa: Pambianco. Presentazione di Camicissima, Segue... e molti altri, prima facciamo un giro introduttivo, poi quattro chiacchiere con le persone che si trovavano alla presentazione ed infine pausa cibo, giusto il tempo di riprendere le forze e passare alla tappa successiva.
Eccoci all'ultima tappa della mattinata, sono già le 12.30, mi sento come una trottola impazzita che vaga come se fosse senza meta, in realtà ho semplicemente troppe mete e poco tempo.
Ennesimo minuscolo ascensore, per fortuna non soffro di claustrofobia. Saliamo al terzo piano, spazio ampio e ben allestito, siamo da Replay. Un giro tra le nuove tendenze, altre chiacchiere, ma questa volta non mi guardo attorno in cerca di cibo, dopo un po' quelle mini porzioni di mix non ben definiti diventano letali, mi sento già appesantita e soprattutto mettono sempre quell'ingrediente di troppo.
Mattinata finita, pausa pranzo con tagliere di salumi e dritta a casa.
Controllo i commenti, aggiungo e rimando la risposta, almeno per un po'.
Prendo un post tra le bozze, lo pubblico senza rileggerlo e giustamente vengo cazziata, mi fermo un secondo, respiro, rileggo e correggo.
Dovrei rileggerlo almeno un'altra volta, ma non ce la posso fare, non ora, rimando anche la rilettura e mi metto a scrivere questo post, ma questa volta prima di pubblicare lo rileggo (o almeno spero).
E ora dovrei preparare i blog dei prossimi giorni, outfit o evento? presentazione?
E poi guardo l'orologio, tra massimo un'ora e mezza devo uscire... quindi tiriamo le somme, rileggere, rispondere, controllare mail, preparare blog, cambiarmi e nascondere la simpatica macchia a brufolo che mi fa compagnia da giorni.... PERFETTO.
Credo di essere già in ritardo, ma forse è solo una mia impressione.

Ah, già... la firma...
Laura Marsiglio

Fashion Instagram

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...