mercoledì 5 ottobre 2011

Olio di Argan.

Che l'olio di Argan sia a dir poco miracoloso è un dato di fatto, ma bisogna fare attenzione al modo in cui lo si utilizza ed alle quantità.
Ho sempre usato questo prodotto solo sulle punte per proteggerle e ristrutturarle, ma sotto consiglio di più di una persona ho deciso di usarlo anche sulle lunghezze e di tenerlo in posa per qualche ora.
Per evitare di rovinare i vestiti ho deciso di legare i capelli con un mollettone e l'olio è ovviamente entrato a contatto anche con la cute ed il resto dei capelli.
Non c'è alcuna controindicazione, ovviamente, non fosse che i miei capelli si sono appesantiti molto più del previsto e due lavaggi non sono bastati per far svanire l'effetto "unto".
Dopo il primo lavaggio mi sono accorta al tatto che la sensazione oleosa non era svanita, nonostante abbia fatto doppio shampoo e risciacquo abbondante. Ho fatto altre due doccie per tornare ad avere capelli leggeri come prima.



Il mio consiglio è di usare l'olio di Argan molto sulle punte, pochissimo sulle lunghezze ed evitare accuratamente la cute, lavarli più e più volte in modo che tornino leggeri.
Fossi in voi eviterei maschere e balsami per un po', infatti i capelli risulteranno già perfetti senza bisogno di altri prodotti.
Indubbiamente questo prodotto ha un risultato ottimo; capelli morbidi, lucenti e con una lievissima profumaizone di mandorla.
Se siete di corsa però evitatelo perchè rischiate di dover rifare la doccia al volo appena finita la prima.
Ma ammetto che quando il mio ragazzo si è accorto che i miei capelli erano diversi è stata una grande soddisfazione, soprattutto perchè non ho cambiato nè colore nè taglio!

Laura Marsiglio

Fashion Instagram

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...