venerdì 19 novembre 2010

"La settima onda" di Daniel Glattauer (continuazione de "le ho mai raccontato del vento del Nord")

Libri che finiscono quando tutto inizia.

Soddisfazione ed insoddisfazione che si mischiano, era da tanto che non mi sentivo così.
Ma questa volta il finale c'è ed è chiaro, quel che non mi è chiaro è se mi è piaciuta o meno questa conclusione, forse devo dormirci sopra.

Tutto è iniziato qualche ora fa, ho visto il libro sul letto e non ho saputo resistere.
All'inizio ho provato a pensare forte "NON INIZIARLO, POI SAI CHE NON TI STACCHI", a quel punto ho letto il retro, poi l'ho aperto ed ho letto il segnapagina di destra, poi sono passato a quello di sinistra, ed ormai era troppo tardi per tornare indietro.
L'ho letto tutto d'un fiato, e-mail dopo e-mail, dialogo dopo dialogo, pagina dopo pagina, per un secondo sembrava di esser tornati al primo libro, ma ammetto che le emozioni erano meno forti, le mie non di certo le loro.
Sarà che sapevo già cosa aspettarmi, lo stile è sempre quello, il modo di scrivere non è cambiato, mi ha trasmesso qualcosa in meno, come tutte le seconde parti dei libri.
Forse quando un libro è perfetto bisogna lasciarlo così com'è, o forse una terza parte può esser meglio di una seconda.
Nel complesso in ogni caso non mi sento minimamente di bocciarlo, mi ha tenuto compagnia, mi ha emozionata (meno del primo, ma sono pur sempre emozioni) insomma è comunque un libro da leggere.
Ora però vorrei una continuazione o forse no. Dubbio... forse è questa la parola più adatta.
Di una cosa sono certa, questo libro mi ha appassionata tanto perché comprendo in pieno la protagonista, totalmente, presa da una passione virtuale che non vuole svanire, diventa quasi ossessione, non si può fare a meno di provarle tutte.
Disinnamorarsi di un viso, di un corpo, di una persona è più facile che cancellare le parole che ci hanno fatto innamorare.
Ovviamente il finale non è uguale per tutti, ma il percorso è sempre lo stesso, le parole che arrivano al cuore prima della persona ed un incontro che conferma tutto quello che già si sapeva, anche perché vedersi è una formalità quando si è convinti che i sentimenti possano superare qualsiasi altra cosa, quando le parole sono sicuramente più forti di tutto quello che sta fuori.


Sono stata super professionale oggi, letto e recensito in poche ore... Se solo fossi così brava anche con i libri dell'università!

Laura Marsiglio

Fashion Instagram

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...